Il Dirigente scolastico: la prova scritta - 287 domande a risposta aperta

di Laura PATELLA - Antonio VIOLA


€ 38,00





pagine 688 - formato 17x24 cm
ISBN: 978-88-3270-105-0

Descrizione

Il Dirigente Scolastico. La prova scritta: domande a risposta aperta” è un testo di facile consultazione che nasce con la chiara idea di fornire un utile ed agile strumento per chi si accinge ad affrontare la prova scritta del concorso per Dirigenti Scolastici.
Il volume si propone non di presentarsi come un manuale strutturato e organizzato in modo classico, bensì come un pratico strumento di studio e approfondimento delle materie di esame attraverso lo schema delle risposte a quesiti aperti che possa offrire spunti di più ampio respiro nell’ambito della complessa materia della legislazione scolastica Tale impianto è stato voluto per dare al lettore un supporto che, al di là di ogni trattazione teorica, da un lato consenta di comprendere i tratti essenziali di ciascun argomento analizzato e, dall’altro, costituisca un utile guida, per l’impostazione delle risposte .
Suddetto obiettivo è stato perseguito sia relativamente agli aspetti più propriamente istituzionali, gestionali e giuridici, sia in riferimento all’attuale assetto degli ordinamenti degli studi.
Il testo contiene n. 287 domande aperte e relative risposte, compilate in una forma compiuta e completa, le quali indicativamente seguono uno schema ricorrente: puntuale introduzione normativa, sviluppo, chiusura; le stesse vertono sulle materie d’esame, suddivise nelle nove aree presenti nel bando.
Le nove aree sono a loro volta suddivise in sezioni tematiche introdotte da un “Percorso di approfondimento” che ha la finalità di fornire le linee generali degli argomenti trattati.
Nelle nove aree, alcune risposte potranno essere riassunte in una forma più breve, anche unendo il contenuto di più quesiti, fermando in ‘scalette’ sintetiche i punti nodali e fissando linee normative; ciò consentirà un approccio più operativo al testo.
Il bando1, infatti, prevede che la prova scritta, della durata di 150 minuti, si articoli in cinque quesiti a risposta aperta e due quesiti in lingua straniera, dato il tempo da poter dedicare ad ogni quesito (stimato in 25 minuti circa) si rileva la necessità di utilizzare all’interno di ogni risposta parole evocative e connettivi, limitare il numero di aggettivi superflui, sviluppare periodi brevi di contenuto essenziale, mai ridondanti.
L’elaborazione delle risposte, considerando il tempo a disposizione, dovrebbe mantenere uno sviluppo che privilegi la forma sintetica tipica del testo breve, in cui però non manchi l’esaustività delle tematiche richieste nella traccia e, per quanto possibile, riferimenti e esemplificazioni concreti aventi ad oggetto le buone pratiche delle istituzioni scolastiche.
Le tracce assegnate per la prova scritta dovranno essere analizzate nelle loro singole parti (esaustività) e sintetizzate in parole chiavi da cui far scaturire la scaletta o una mappa di argomenti utili a creare il fil rouge della risposta.
Per quanto possibile, si evidenzia la necessità di effettuare una revisione dei quesiti, facendo attenzione a eventuali refusi, errori di sintassi e semantica, alla chiarezza e alla coerenza dell’esposizione nel concludere qualche elemento in più sull'impostazione del lavoro.
Il volume, come già detto, sviluppa i temi più importanti della vita scolastica, affrontandone i diversi aspetti degli ordinamenti degli studi, gestionali e amministrativo-contabile e offrendo un quadro aggiornato e rigoroso delle principali disposizioni legislative e amministrative attualmente vigenti.
 
Vengono trattati i temi legati:
- all’attuazione delle legge 13 luglio 2015, n. 107, cd “Buona Scuola”, in particolare con riferimento ai decreti delegati, attuativi della stessa;
- al nuovo sistema di valutazione Sistema Nazionale di Valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione (SNV);
- all’innovazione nella didattica, conseguente all’attuazione del Piano nazionale della scuola digitale,
- agli elementi di diritto civile e amministrativo, con particolare riferimento alle obbligazioni giuridiche e alle responsabilità tipiche del dirigente scolastico, nonché di diritto penale con particolare riferimento ai delitti contro la Pubblica Amministrazione e in danno di minorenni;
- alla contabilità di Stato, con particolare riferimento alla programmazione e gestione finanziaria presso le istituzioni scolastiche ed educative statali e relative aziende speciali;
- sistemi educativi dei Paesi dell’Unione Europea.
 
Il testo è aggiornato alle ultime novità normative e legislative particolarmente rilevanti per il settore scuola compreso il CCNL 2016-2018 del comparto Istruzione e Ricerca siglato il 19 aprile 2018 e al Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) entrato in vigore il 25 maggio 2018.



DELLA STESSA COLLANA